Misure conservative straordinarie per beni prestati per mostre ed esposizioni e divieto di movimentazione di beni archivistici e librari
In ottemperanza a quanto stabilito dalle vigenti disposizioni governative volte al contenimento del contagio da COVID-19

Si invitano gli Enti vigilati a mettere in atto le necessarie misure di salvaguardia del proprio patrimonio archivistico e bibliografico, ivi compresi i beni temporaneamente in prestito per mostre fuori sede.

Mostre:

occorre verificare le condizioni di conservazione degli stessi presso le attuali sedi espositive, secondo le seguenti misure:

- divieto di apertura delle teche che ospitano beni in mostra;

- spegnimento dei sistemi di illuminazione interni alle teche;

- illuminazione d’ambiente artificiale indiretta non superiore ai 50 lux;

- temperatura tra 16° e 20° C;

- umidità relativa entro il 50 e il 60 %;

- permanenza dei presidi di sorveglianza delle sale espositive, ivi compresi i sistemi di videosorveglianza.

Non devono ritenersi valide le autorizzazioni già trasmesse da questa Soprintendenza per mostre la cui inaugurazione è stata o sarà rimandata a motivo delle disposizioni vigenti.

Gli Enti sono pertanto invitati a inviare per ciascuna mostra una nuova richiesta di autorizzazione, una volta che siano stati precisati in via definitiva i nuovi calendari.

Restauri:

Per la durata della emergenza resta vietata la movimentazione dei beni archivistici e librari, anche in caso di progetto di restauro già autorizzato, ove il restauro debba tenersi fuori dai luoghi consueti di conservazione.

SI confida nella collaborazione attiva di tutti e si resta a disposizione con il proprio staff:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per aggiornamenti si invitano gli utenti a consultare il sito ufficiale della Soprintendenza

http://www.sapuglia.it/

e la pagina Facebook

https://www.facebook.com/SoprintendenzaArchivisticaBibliograficaPuglia