Tratto da: Soprintendenza Archivistica per la Puglia, BetaGamma editrice, Viterbo, 2002

Gli archivi degli Ordini e dei Collegi professionali - che disciplinano l’organizzazione e l’esercizio di alcune professioni individuate dalla normativa vigente per il carattere sociale ed intellettuale delle prestazioni - conservano documentazione riguardante la tenuta dell’albo professionale nella rispettiva circoscrizione, la disciplina degli iscritti (con particolare riguardo alle norme di deontologia professionale), le questioni relative agli onorari, i corsi di istruzione professionale ecc. Nell’ambito dell’ordinaria attività di vigilanza, svolta dalla Soprintendenza su questa tipologia di archivi a partire dagli anni Novanta, è stato possibile censire gli archivi di alcuni Ordini aventi sede nei cinque capoluoghi pugliesi. Un’ulteriore occasione di intervento nello stesso settore è stata offerta nel 1997 dal Progetto Anagrafe informatizzata degli archivi italiani finalizzato alla « connotazione» di tutti gli archivi (di Stato, dello Stato e non statali) per consentire all’Amministrazione archivistica di esercitare con efficacia i compiti di tutela del patrimonio archivistico nazionale.  La realizzazione del Progetto Anagrafe ha consentito di censire, con schedatura informatizzata, gli archivi di diciotto Ordini e Collegi professionali della provincia di Bari: Ordini degli architetti, degli avvocati e procuratori, dei chimici, dei dottori commercialisti, dei dottori agronomi e dei dottori forestali, dei farmacisti, dei geologi, dei geometri, dei giornalisti, degli ingegneri, dei medici chirurgici e degli odontoiatri, degli psicologi e dei veterinari; collegi degli infermieri professionali, degli assistenti sanitari, delle vigilatrici d’infanzia, dei periti agrari, dei periti industriali, delle ostetriche; dei ragionieri e periti commerciali.