Dall'11 dicembre 2014 è in vigore il D.P.C.M. 29 agosto 2014, n. 171, recante il nuovo regolamento di organizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, degli uffici della diretta collaborazione del Ministro e dell'Organismo indipendente di valutazione della performance, a norma dell'articolo 16, comma 4, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89.
Con il suddetto decreto è stata istituita la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Puglia e della Basilicata con sede a Bari, che riunisce in un unico istituto le competenze delle due precedenti Soprintendenze archivistiche.
Soprintendenza archivistica e bibliografica della Puglia e della Basilicata
Strada Sagges n.3 - 70122 Bari
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Codice fiscale: 80007540729
Codice univoco IPA: CJKDR8

La Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Puglia e della Basilicata, ufficio periferico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, esercita la vigilanza e la tutela sugli archivi non statali e sugli archivi o singoli documenti appartenenti a privati e ad enti ecclesiastici, dichiarati di interesse culturale esistenti sul territorio pugliese.

Le attività prevalenti della Soprintendenza sono:

  • le ispezioni
  • i censimenti
  • la concessione di autorizzazioni agli interventi sugli archivi vigilati
  • la consulenza a richiesta sui metodi di conservazione ed inventariazione degli archivi
    • degli enti territoriali (regione, province e comuni)
    • di altri enti pubblici (università, istituzioni culturali, istituti scolastici, camere di commercio, istituti di credito, aziende sanitarie ospedaliere, enti assistenziali ...)
    • di famiglie
    • persone
    • partiti politici
    • imprese
    • enti
    • e associazioni sportive.